Il sito di numismatica interamente dedicato alla cartamoneta e alla collezione di banconote
HOME FORUM CATALOGO ARTICOLI GALLERIA CATALOGATORE

Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

 
Reply to this topicStart new topicStart Poll

Outline · [ Normale ] · Lineare

> La conservazione SPL +, Opinioni su estetica e valore

sangria
post Jul 3 2011, 08:46 AM
Messaggio #1


Boe Szyslak
****

Gruppo: Members
Messaggi: 137
Iscritto il: 3-July 11
Utente Nr.: 756



Ciao,faccio il mio esordio in questo forum,con questo intervento :021:

Che tipo di collezione portare avanti?

Vi porto il mio esempio che si riferisce alle Pesetas...ma che penso possa essere estendibile.

Se Regno e Repubblica mi sono concesso qualche margine in più...sulle Pesetas ho deciso di (ho pure dovuto,a dire il vero... :D ) contenere il budget di spesa per singola banconota.

Nella ricerca,ho applicato criteri abbastanza rigidi, cercando FDS per le banconote con valore di catalogo sotto i 50 euro...EBC (che è uno SPL/SPL+/SUP- per noi,mi par di capire) per le banconte che da catalogo in FDS andavano sui 60-200...MBC (circa BB+ italiano) per quelle valutate di più.

Arrivato a possederne un buon numero,ho valutato il mio operato con un semplice test (anche banale...ma che nel mio caso funziona sempre :D ) : sgombro la testa da analisi di conservazione/prezzi,apro l'album dove le raccolgo...e "sento" quali emozioni riescono a trasmettermi! :wub:

Devo dire che se la conservazione EBC (ed anche EBC-) ,nella stragrande maggioranza dei casi,non ha nulla da invidiare alla FDS da questo punto di vista :ok:
Sull' MBC il discorso cambia un po'...perchè a volte il difetto può disturbare ed entra la razionalità (ovvero,ad esempio,il concetto: "è rara") a farti "gustare" la banconota.

Venendo ai prezzi,la forbice tra le 2 conservazioni è ampia, ancor più ampia è la differenza nella possibilità di fare "l'affare" studiando con cura il mercato: ho una banconota (vera,verificata) valutata 150 in FDS (70 in EBC) portata via a 13 euro,della quale si fatica ad individuare il perchè di tale prezzo (Un FDS- ci starebbe tutto).

Di contro,c'è da dire che un FDS rimane un FDS anche al momento di dover vendere...però mi chiedo: riuscendo a comprare "bene" banconote SPL/SPL+,comunque il rischio svalutazione è relativo...e se la soddisfazione estetica c'è,diventa anche relativa la possibilità di rivendita per sostituzione.

Riassumendo: la mia opinione è che nelle collezioni "profonde" la conservazione SPL/SPL+ sia l'ideale per soddisfazione estetica/prezzo.

Cosa ne pensate?
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
Ambros4
post Jul 3 2011, 06:45 PM
Messaggio #2


Bart Simpson
******

Gruppo: Members
Messaggi: 387
Iscritto il: 3-July 11
Da: Pescara
Utente Nr.: 758



Ciao Sangria,

anche io mi sono iscritto solo oggi, e quindi l'esordio lo facciamo in due......

Quanto al tuo discorso, sono sostanzialmente d'accordo con te.

Il mio pensiero è che in ogni collezione si debba puntare al massimo
delle proprie capacità (ovviamente anche finanziarie.....),
e che dunque, se è possibile, va generalmente acquistato il FDS.

Si deve anche considerare l'oggetto della collezione:
se si tratta di banconote a grande tiratura, ad esempio della Repubblica,
temo che il FDS sia un obbligo,
se invece ci si rivolge alle banconote rare, ad esempio dell'ottocento,
il BB spesso è il massimo che si può reperire sul mercato......

Se invece (come sarebbe auspicabile per tutti i collezionisti...)
si elimina del tutto il discorso "economico", e si considera semplicemente
il lato storico, culturale, artistico, che muove la "passione" e non il "calcolo",
allora è certo che una banconota SPL ti darà grandissime soddisfazioni!!

Ma come mai le Pesetas?!
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
sangria
post Jul 4 2011, 08:48 AM
Messaggio #3


Boe Szyslak
****

Gruppo: Members
Messaggi: 137
Iscritto il: 3-July 11
Utente Nr.: 756



QUOTE(Ambros4 @ Jul 3 2011, 06:45 PM)
Ciao Sangria,

anche io mi sono iscritto solo oggi, e quindi l'esordio lo facciamo in due......

Quanto al tuo discorso, sono sostanzialmente d'accordo con te.

Il mio pensiero è che in ogni collezione si debba puntare al massimo
delle proprie capacità (ovviamente anche finanziarie.....),
e che dunque, se è possibile, va generalmente acquistato il FDS.

Si deve anche considerare l'oggetto della collezione:
se si tratta di banconote a grande tiratura, ad esempio della Repubblica,
temo che il FDS sia un obbligo,
se invece ci si rivolge alle banconote rare, ad esempio dell'ottocento,
il BB spesso è il massimo che si può reperire sul mercato......

Se invece (come sarebbe auspicabile per tutti i collezionisti...)
si elimina del tutto il discorso "economico", e si considera semplicemente
il lato storico, culturale, artistico, che muove la "passione" e non il "calcolo",
allora è certo che una banconota SPL ti darà grandissime soddisfazioni!!

Ma come mai le Pesetas?!
*



Ciao,
un benvenuto anche a te,quindi! :D

Pesetas per legami personali con la Spagna: sono monete e banconote che ho anche "vissuto" e quindi hanno un sapore particolare per me.

Fuori dal caso personale,però,posso dirti che quella della Peseta è una collezione estremamente interessante; le banconote sono artisticamente molto belle e storicamente rilevanti...sono molte,però quasi tutte con prezzi più chei accessibili

Per darti un'idea,guarda quelle che ho gìa in casa.

Spesa molto contenuta...e t'assicuro grande effetto :clap:

11,00 FDS
25,00 FDS
6,00 FDS
14,00 FDS
9,50 FDS
16,00 FDS
10,00 FDS
2,50 FDS
15,60 EBC
23,00 EBC
6,40 FDS
5,94 FDS
2,00 FDS
7,90 FDS
5,90 FDS
10,00 FDS
16,00 FDS
20,00 FDS
25,90 BC
22,01 EBC
20,00 MBC+
9,00 FDS
4,18 FDS
8,50 FDS
8,50 FDS
12,36 EBC
4,99 EBC
2,99 EBC
21,10 qFDS
9,90 FDS
14,00 FDS
31,11 BC
8,00 FDS
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
Ambros4
post Jul 4 2011, 10:44 AM
Messaggio #4


Bart Simpson
******

Gruppo: Members
Messaggi: 387
Iscritto il: 3-July 11
Da: Pescara
Utente Nr.: 758



Ciao Sangria,

vedo la lista delle tue banconote,
ma non hai allegato le foto.
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
sangria
post Jul 4 2011, 03:16 PM
Messaggio #5


Boe Szyslak
****

Gruppo: Members
Messaggi: 137
Iscritto il: 3-July 11
Utente Nr.: 756



QUOTE(Ambros4 @ Jul 4 2011, 10:44 AM)
Ciao Sangria,

vedo la lista delle tue banconote,
ma non hai allegato le foto.
*



Non ci sono le foto :D

Era per farti capire i "prezzi"

Comunque t'inserisco un link dove puoi vederne alcune...e dove puoi ritrovare molte di quelle che già possiedo.

PESETAS


Le 1.000 pesetas,ad esempio...in EBC ho comprato quelle del 1965 a 15,60 euro...quelle del 1957 a 23 euro...
Prendi le 1.000 del 1971,che nella collezione linkata non sono bellissime...le ho prese FDS a 16 euro...
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
Ambros4
post Jul 4 2011, 06:23 PM
Messaggio #6


Bart Simpson
******

Gruppo: Members
Messaggi: 387
Iscritto il: 3-July 11
Da: Pescara
Utente Nr.: 758



QUOTE(sangria @ Jul 4 2011, 03:16 PM)
Non ci sono le foto :D

Era per farti capire i "prezzi"

Comunque t'inserisco un link dove puoi vederne alcune...e dove puoi ritrovare molte di quelle che già possiedo.

PESETAS
Le 1.000 pesetas,ad esempio...in EBC ho comprato quelle del 1965 a 15,60 euro...quelle del 1957 a 23 euro...
Prendi le 1.000 del 1971,che nella collezione linkata non sono bellissime...le ho prese FDS a 16 euro...
*



Davvero belle! :ok:

Tra quelle del link da te indicato io ho:
100 ptas 1925
50 ptas 1928
100 ptas 1928
100 ptas 1970,
e qualche altra non fotografata....
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
sangria
post Jul 6 2011, 09:56 AM
Messaggio #7


Boe Szyslak
****

Gruppo: Members
Messaggi: 137
Iscritto il: 3-July 11
Utente Nr.: 756



QUOTE(Ambros4 @ Jul 4 2011, 06:23 PM)
Davvero belle! :ok:

Tra quelle del link da te indicato io ho:
100 ptas 1925
50 ptas 1928
100 ptas 1928
100 ptas 1970,
e qualche altra non fotografata....
*



Hai le più economiche...ma t'assicuro che si riescono a comprare benissimo anche le altre :jump:

Domanda: come giudichi l'effetto estetico di quella "dimensione" di banconota? (Mi riferisco,ad esempio,ad un 100 pts del 1925) Personalmente a me piace molto
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
Ambros4
post Jul 6 2011, 11:20 AM
Messaggio #8


Bart Simpson
******

Gruppo: Members
Messaggi: 387
Iscritto il: 3-July 11
Da: Pescara
Utente Nr.: 758



QUOTE(sangria @ Jul 6 2011, 09:56 AM)
Hai le più economiche...ma t'assicuro che si riescono a comprare benissimo anche le altre  :jump:

Domanda: come giudichi l'effetto estetico di quella "dimensione" di banconota? (Mi riferisco,ad esempio,ad un 100 pts del 1925)  Personalmente a me piace molto
*



........erano molto economiche anche quando le comperai io:
le prime tre elencate, 20 anni fa mi costarono in tutto 1000 lire......

Però le acquistai non per collezionarle (colleziono esclusivamente italiane),
ma per la loro bellezza estetica!

Il loro formato, a mio personale giudizio, è davvero giusto,
anche se le italiche banconote modello "Barbetti" non hanno rivali............ :clap:
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
petronius arbiter
post Jul 7 2011, 03:51 PM
Messaggio #9


Homer Simpson
*******

Gruppo: Admin
Messaggi: 1.406
Iscritto il: 13-April 05
Da: Fabriano
Utente Nr.: 4



Belle le pesetas, ma non sono il mio campo :)

Tornando all'argomento della discussione, dico subito che non sono un fanatico del FDS a tutti i costi.
In una banconota ricerco soprattutto la storia, in questo sono forse un numismatico "spurio" non mi interessano infatti varianti, errori di stampa, numeri di serie e altre particolarità del genere, e mi accontento anche di conservazioni inferiori, purchè il biglietto abbia un suo significato e mi trasmetta qualcosa.

In particolare, la collezione principale che sto portando avanti da diversi anni, è una collezione tematica sulle emissioni della Seconda Guerra Mondiale, sia cartacee che metalliche, che abbraccia tutti e solo i paesi belligeranti (niente Spagna, quindi, per tornare alle pesetas :D), sia per le emissioni di occupazione che per quelle della normale circolazione all'interno dei singoli paesi.

Questi biglietti, come dico sempre, "hanno fatto la guerra" e mi sta bene che ne portino le ferite, perchè non si può fare una guerra senza che ne rimanga alcun segno, nel corpo e nell'anima.

Ecco perchè, pensando in quante mani sono passati, quanta strada hanno fatto prima di giungere nella mia collezione, mi emoziono tanto davanti a biglietti come questo...

Immagine Allegata
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
petronius arbiter
post Jul 7 2011, 03:57 PM
Messaggio #10


Homer Simpson
*******

Gruppo: Admin
Messaggi: 1.406
Iscritto il: 13-April 05
Da: Fabriano
Utente Nr.: 4



...che come questo ;)

Immagine Allegata

Il valore economico è d'importanza secondaria, la collezione per me è soprattutto occasione di apprendimento e di divertimento, spendo quello che posso, che non è molto, e non penso a rivendere...se un giorno dovessi cambiare idea, vedremo :rolleyes:

petronius B)
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
Ambros4
post Jul 7 2011, 06:21 PM
Messaggio #11


Bart Simpson
******

Gruppo: Members
Messaggi: 387
Iscritto il: 3-July 11
Da: Pescara
Utente Nr.: 758



Quoto al 100% ogni parola scritta da Petronius!

Senza un collegamento storico ed un forte carattere - per cosiddire - emotivo,
il collezionismo di qualunque tipo non ha senso - a mio personalissimo modo di vedere!

Ci sono quelli che collezionano biglietti "radar" ("capicua" per dirlo in spagnolo :D ),
oppure numeri bassi o variazioni di colore......

Ci sono anche quelli che "investono" nella numismatica.......

Gli uni e gli altri mi fanno orrore: ma naturalmente è una mia personalissima
visione del mondo, e non intendo certo imporla ad altri!

Al contrario, l'idea di collezionare i biglietti di guerra è affascinante. :ok:
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
Paolino67
post Jul 8 2011, 06:36 AM
Messaggio #12


Boe Szyslak
****

Gruppo: Members
Messaggi: 106
Iscritto il: 23-February 10
Da: Ducato di Mantova, ai confini con quello dei Pico
Utente Nr.: 516



Cmq anche le banconote FDS possono raccontare una storia non meno affascinante di quella di pezzi coevi circolati. Riallacciandomi a quel 5000 franchi postato da Petronius, posso dire che qualche anno fa mi capitarono per le mani un paio di mazzette FDS del 1000 franchi Demetra, che è coevo del 5000. Pezzi assolutamennte perfetti, senza nemmeno i classici forellini da spillatrice tipici di queste emissioni. Queste banconote provenivano da una valigetta reperita in una cassetta di sicurezza, dove vi vegetava dai tempi della guerra. Queste banconote non hanno vissuto fisicamente le brutture della guerra, ma non vi nego che il pensare all'omino che negli anni '40 ha messo al sicuro questo piccolo capitale pensando di recuperarlo quando si fossero calmate le acque (capitale che invece ha riposato in quella cassetta per decenni, chissà, forse il proprietario la fine della guerra non è riuscito a vederla) mette addosso una certa emozione....
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
sangria
post Jul 8 2011, 08:09 AM
Messaggio #13


Boe Szyslak
****

Gruppo: Members
Messaggi: 137
Iscritto il: 3-July 11
Utente Nr.: 756



QUOTE(Ambros4 @ Jul 7 2011, 06:21 PM)
Quoto al 100% ogni parola scritta da Petronius!

Senza un collegamento storico ed un forte carattere - per cosiddire - emotivo,
il collezionismo di qualunque tipo non ha senso - a mio personalissimo modo di vedere!

Ci sono quelli che collezionano biglietti "radar" ("capicua" per dirlo in spagnolo :D ),
oppure numeri bassi o variazioni di colore......

Ci sono anche quelli che "investono" nella numismatica.......

Gli uni e gli altri mi fanno orrore: ma naturalmente è una mia personalissima
visione del mondo, e non intendo certo imporla ad altri!

Al contrario, l'idea di collezionare i biglietti di guerra è affascinante. :ok:
*



:lol:

Investire sulla numismatica non lo troverei un sacrilegio: io ho il mio lavoro e non mi sfiora nemmeno il pensiero...ma su uno ci lavora nel settore,è giusto che tenti non solo il guadagno immediato,bensì anche l'investimento a lungo termine.
Investirci "da esterno",senza la passione di fondo...bah,più che altro mi pare un gran azzardo.

Personalmente i radar o 45678 o balle del genere non li capisco nemmeno io; a dirla tutta,sulle banconote non capisco nemmeno perchè comprarne 2 che si differenzino solo per la diversa data d'emissione.
Mi fanno notare (giustamente) che per le monete io stesso non mi fermo alla tipologica...ma inseguo ogni anno: che dire? :blush: Rilevo l'incongruenza nel mio agire...però nella visione d'insieme,io reputo l'anno un elemento distintivo fondamentale per le monete e NON per le banconote.
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
sangria
post Jul 8 2011, 08:31 AM
Messaggio #14


Boe Szyslak
****

Gruppo: Members
Messaggi: 137
Iscritto il: 3-July 11
Utente Nr.: 756



QUOTE(Paolino67 @ Jul 8 2011, 06:36 AM)
Cmq anche le banconote FDS possono raccontare una storia non meno affascinante di quella di pezzi coevi circolati.
*



Storia di una persona...storia di un popolo...

Emblematico lo Zaire,nel mio caso. Quando incontrai la prima volta una banconota dello Zaire iniziò un vortice storico che mi condusse nei meandri ci Congo Belga,Congo-Kinshasa RD del Congo,ecc....e tutto quello che sapete.

Da un pezzo di carta (o di metallo)...ad un frammento di storia,di politica,di cultura,d'arte.

Puoi partire dallo "stato" emittente...puoi partire dalla tipologia di banconota...puoi partire dalla valuta...puoi partire dalla raffigurazione: decine di spunti per scoprire un MONDO

User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
Ambros4
post Jul 8 2011, 02:51 PM
Messaggio #15


Bart Simpson
******

Gruppo: Members
Messaggi: 387
Iscritto il: 3-July 11
Da: Pescara
Utente Nr.: 758



QUOTE(sangria @ Jul 8 2011, 08:31 AM)
Storia di una persona...storia di un popolo...

Emblematico lo Zaire,nel mio caso. Quando incontrai la prima volta una banconota dello Zaire  iniziò un vortice storico che mi condusse nei meandri ci Congo Belga,Congo-Kinshasa RD del Congo,ecc....e tutto quello che sapete.

Da un pezzo di carta (o di metallo)...ad un frammento di storia,di politica,di cultura,d'arte.

Puoi partire dallo "stato" emittente...puoi partire dalla tipologia di banconota...puoi partire dalla valuta...puoi partire dalla raffigurazione: decine di spunti per scoprire un MONDO
*



E' lo spirito giusto! :clap:
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
Ambros4
post Jul 8 2011, 03:00 PM
Messaggio #16


Bart Simpson
******

Gruppo: Members
Messaggi: 387
Iscritto il: 3-July 11
Da: Pescara
Utente Nr.: 758



QUOTE(Paolino67 @ Jul 8 2011, 06:36 AM)
Cmq anche le banconote FDS possono raccontare una storia non meno affascinante di quella di pezzi coevi circolati. Riallacciandomi a quel 5000 franchi postato da Petronius, posso dire che qualche anno fa mi capitarono per le mani un paio di mazzette FDS del 1000 franchi Demetra, che è coevo del 5000. Pezzi assolutamennte perfetti, senza nemmeno i classici forellini da spillatrice tipici di queste emissioni. Queste banconote provenivano da una valigetta reperita in una cassetta di sicurezza, dove vi vegetava dai tempi della guerra. Queste banconote non hanno vissuto fisicamente le brutture della guerra, ma non vi nego che il pensare all'omino che negli anni '40 ha messo al sicuro questo piccolo capitale pensando di recuperarlo quando si fossero calmate le acque (capitale che invece ha riposato in quella cassetta per decenni, chissà, forse il proprietario la fine della guerra non è riuscito a vederla) mette addosso una certa emozione....
*



...indubbiamente, anche nel tuo caso c'è il fascino,
che è dato proprio dalla storia di chi ha posseduto il pezzo.

Per questo non mi piacciono le "creazioni" fatte ad arte per i collezionisti annoiati!

Le monete confezionate non per la circolazione ma per il mercato
non suscitano in me alcun interesse. :020:
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post
petronius arbiter
post Jul 8 2011, 03:15 PM
Messaggio #17


Homer Simpson
*******

Gruppo: Admin
Messaggi: 1.406
Iscritto il: 13-April 05
Da: Fabriano
Utente Nr.: 4



Non vorrei essere stato in qualche modo frainteso :rolleyes:

Non intendevo dire che preferisco comunque un MB a un FDS, ma solo che non ci perdo il sonno (e il portafoglio) a correre dietro a quest'ultimi, e quando una banconota mi trasmette qualcosa, va bene anche in MB...poi è chiaro che se la trovo per pochi euro in più in FDS non è che mi fa schifo :lol:

petronius B)
User is offlineProfile CardPM
Go to the top of the page
+Quote Post

Reply to this topicTopic OptionsStart new topic
 

Versione Lo-Fi Oggi è il: 26th October 2014 - 06:55 AM
Per qualsiasi domanda sulla tua collezione di banconote , sulle lire o sulla cartamoneta contattaci su
WEBMASTER@CARTAMONETAITALIANA.IT

MAPPA DEL SITO

PAGINE VISITATE